Separatori di idrocarburi in cemento armato

SEPARATORI DI IDROCARBURI IN CEMENTO ARMATO

Sistemi di trattamento delle acque di pioggia di tipo statico a flusso orizzontale – SERIE DO/x-F1

VOCE DI CAPITOLATO

Fornitura di impianto di dissabbiatura-disoleatura di tipo statico a flusso orizzontale, per il trattamento di acque di pioggia su piazzale, a struttura monolitica prefabbricata in C.A.V. a perfetta tenuta stagna, serie DO-P-F1, da interrare, composto da n° 1 vasca a pianta rettangolare opportunamente compartimentata, dotata di idonee fotometrie per l’innesto delle tubazioni di ingresso e di uscita ed allestita con i dispositivi interni necessari per il corretto espletamento del processo depurativo, e n°1 copertura carrabile per traffico pesante (carichi stradali di 1° categoria – 60Kn\Mq) realizzata in uno o più elementi da accostare e sigillare in opera e dotata di aperture per l’ispezione e la manutenzione da proteggere con chiusini in ghisa adeguatamente tassellati.

I manufatti sono realizzati con calcestruzzo RcK > 450 Kg./cmq. vibrato su casseri metallici ed adeguatamente stagionato, faccia a vista, con totale eliminazione di porosità e “nidi d’ape” superficiali, avente armature interne d’acciaio ad aderenza migliorata e rete elettrosaldata a maglie quadrate e rettangolari tipo FeB 44K controllate in stabilimento, il tutto conforme al D.M. 14.01.2008

RICHIEDI INFORMAZIONI


Altre caratteristiche del calcestruzzo utilizzabile: confezionato con cemento ARS (alta resistenza ai solfati), classe di esposizione XC4 (cls resistente alla corrosione da carbonatazione), XS3/XD3 (cls resistente alla corrosione da cloruri), XF3 (cls resistente all’attacco del gelo/disgelo}, XA2 (cls resistente ad ambienti chimici aggressivi), secondo le prescrizioni di cui alla norma UNI EN 206-1:2006.
L’impianto è dotato di setto interno di separazione tra i comparti presenti: comparto di dissabbiatura, e comparto di separazione idrocarburi con dispositivo a coalescenza.

Il separatore è progettato e costruito nel rispetto delle norme uni EN ESA 858 I – II e garantisce nel refluo scaricato una concentrazione di inquinanti non superiore ai limiti previsti dall’allegato 5 – Tab. 3 – DLgs 152/2006, con specifico riferimento ai seguenti parametri:

  • Idrocarburi totali
  • Solidi decantabili
  • Solidi sospesi

Il vano di dissabbiatura, in conformità a quanto disposto dalla norma UNI EN858 è dimensionato in ragione di 100 (serie P} / 200 (serie M) / 300 (serie G) lt. Per ogni unità di grandezza nominale assegnata al separatore sulla base dei criteri di norma.
Il vano di separazione degli idrocarburi è conformato e dimensionato in maniera tale da garantire nel refluo scaricato una concentrazione di idrocarburi, oli e idrocarburi-derivati non superiori ai limito previsti dalla cit. – Tab. 3 – All. 5 – DLgs 152/2006.

DISPOSITIVI INSTALLATI:
  • Setti frangi flusso
  • Dispositivo di coalescenza, avente struttura in scatolato in PRFV Acciaio INOX AISI 304, contenente al suo interno reticolo sintetico o plastico, resistente alla corrosione da idrocarburi, montato su tramezza opportunamente sagomata e predisposta con funzione di coalscere. Le particelle di olio.
DISPOSITIVI OPZIONALI:
  • Otturatore automatico d’emergenza per la chiusura della bocca di scarico in caso di superamento del livello massimo di stoccaggio oli separati; dotato di un sistema di galleggiante e lente, che in presenza di alto strato di olio aziona la lente che chiude la bocca di captazione del tubo impedendo l’immissione degli idrocarburi eccedenti nel refluo scaricato.
  • Unità elettronica di controllo ed allarme livello oli composta da speciale sonda di rilevamento livello e centralina dotata di batteria comune per alimentazione in assenza di rete.